Un bambino è nato per noi, un figlio ci è stato donato

Questo per i cristiani è il cuore del Natale, l’incontro con Gesù figlio di Dio fatto uomo.
Dopo la creazione, l’alleanza, infine Dio ha mandato il suo figlio per donare a tutti noi la strada che porta alla vera salvezza.
Ecco allora il vero significato del Natale: togliere ogni contesa, ogni malinteso per preparare il nostro cuore all’incontro.
Lavorare per la pace, per la giustizia e per la verità.
“Rallegratevi – dice il profeta Isaia – è finita la schiavitù, la gioia e la letizia stanno per arrivare il Signore ha mantenuto la promessa”.
La situazione sociale di oggi va colta come un momento di ricerca delle cose essenziali: la ricoperta della famiglia, l’amore reciproco, la pace della coscienza che non ha nulla da rimproverare di fronte ai comandamenti.
La gioia interiore che ci lascia vivere nell’atteda del Signore e nel far fruttare i doni che ci ha consegnato alla sua partenza.

don Giuseppe Sbuttoni
Consulente ecclesiastico prov. Acli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *