Luglio 2018: La famiglia e l’educazione ai valori della vita

La vita è un dono di Dio, va accolta, aiutata e considerata importante.

Per comprendere questi valori bisogna sperimentare la via dell’esilio, in Babilonia oppure in un paese lontano dove tutti ti hanno abbandonato e ti trovi solo a pascolare i porci. È mancato

il tuo ambiente, le tue abitudini, i tuoi affetti e la tua famiglia: è ora di rientrare.

Abbiamo pregato per i bambini intrappolati nella grotta, la nostra fiducia nei soccorritori non è mai mancatia.

Hanno sperimentato la mancanza di amore e di certezze umane, ora che sono salvi “coraggio e avanti”.

Tanti altri bambini soffrono carestia, abbandono e morte. Vorrei dire all’umanità intera di darsi da fare anche per quelli che sono fuori dall’ovile per farli rientrare: “ho altre pecore che non

sono nell’ovile… va a cercare la pecora perduta” (Gesù).

L’educazione ai valori è molto importante, non si improvvisa ma viene data dalla famiglia che ci ha generato, educato ed ha speso la vita per noi in ogni momento. La mamma e il papà per noi sono sempre un riferimento, un motivo di vita e per essere dono per gli altri.

don Giuseppe Sbuttoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *